Mediascapes journal https://rosa.uniroma1.it/rosa03/mediascapes <p align="JUSTIFY"><em>Mediascapes Journal</em> è una rivista online open access pubblicata semestralmente che offre articoli di taglio teorico ed empirico il cui obiettivo è offrire uno sguardo originale sul mondo della comunicazione e dei mass media.</p> <p align="JUSTIFY">Nata nel 2013,<em> Mediascapes Journal</em> è la prima rivista italiana espressamente dedicata ai media studies, dove studiosi di diverse generazioni e approcci di analisi possono confrontare teorie, metodologie e sguardi critici. <span class="text">Mediascapes è inserita nell'elenco delle riviste scientifiche di fascia A dall'ANVUR in due specifici settori disciplinari: <em>Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi</em> (<span class="text">Area: 14, Settore: 14C2, SSD: Sps/08); <span class="st"><em>Teatro</em>, <em>musica</em>, <em>cinema</em>, <em>televisione e media audiovisivi</em> </span></span>(Area:10, Settore: 10C1; SSD: <span class="st">L-ART/05</span>).</span></p> <p align="JUSTIFY"><em>Mediascapes Journal</em> è organizzata in due parti: una sezione monografica di saggi, in cui diversi studiosi si confrontano sui temi di maggiore urgenza; una sezione "percorsi di ricerca", che accoglie contributi teorici ed empirici di diversa provenienza, attraverso una call for papers sempre aperta. Tutti gli articoli sono sottoposti ad un sistema di doppio referaggio cieco.</p> <p align="JUSTIFY"><em>Mediascapes Journal</em> accetta contributi in italiano e inglese.</p> it-IT <p>Gli autori che pubblicano su questa rivista accettano le seguenti condizioni:</p><ul><li>Gli autori mantengono i diritti sulla loro opera e cedono alla rivista il diritto di prima pubblicazione dell'opera, contemporaneamente licenziata sotto una <a href="http://creativecommons.org/licenses/by/3.0/" target="_new">Licenza Creative Commons - Attribuzione</a> che permette ad altri di condividere l'opera indicando la paternità intellettuale e la prima pubblicazione su questa rivista.</li><li>Gli autori possono aderire ad altri accordi di licenza non esclusiva per la distribuzione della versione dell'opera pubblicata (es. depositarla in un archivio istituzionale o pubblicarla in una monografia), a patto di indicare che la prima pubblicazione è avvenuta su questa rivista.</li><li>Gli autori possono diffondere la loro opera online (es. in repository istituzionali o nel loro sito web) prima e durante il processo di submission, poiché può portare a scambi produttivi e aumentare le citazioni dell'opera pubblicata (Vedi <a href="http://opcit.eprints.org/oacitation-biblio.html" target="_new">The Effect of Open Access</a>).</li></ul> mediascapesjournal@gmail.com (Manolo Farci) mediascapesjournal@gmail.com (Manolo Farci) Tue, 20 Jul 2021 15:42:05 +0000 OJS 3.2.1.4 http://blogs.law.harvard.edu/tech/rss 60 Medialità riflessa: Flaiano e il Tempo di uccidere https://rosa.uniroma1.it/rosa03/mediascapes/article/view/17526 <p>The essay revolves around the condition of uncertainty inspiring Flaiano’s novel <em>A Time to Kill</em> (1947) from a narrative, social and communicative perspective. Some evanescent signals feature human living space. Phonographs, films, books, newspapers and radio are experiential translators soothing the nostalgia for a momentarily distant world. Anguishes and doubts afflict the main character while been on the African colonial mission. The contrast between urban space and natural environment - strengthened by the presence of barracks and leper colony - emphasizes the uncertainty of Western men drawn into an abysmal world of pain and death. This is one of the main effects of the consumer society, that appears as the very last resort. Flaiano’s character seems to understand that, paradoxically, men can be alone only within the crowds. This is why the reader has to decode those “signs of civilization” that media can technically reproduce through the semantic of a senseless world.</p> Andrea Lombardinilo Copyright (c) 2021 https://rosa.uniroma1.it/rosa03/mediascapes/article/view/17526 Tue, 20 Jul 2021 00:00:00 +0000