Pierluigi Pellini, "La guerra al buio. Céline e la tradizione del romanzo bellico"

Authors

  • Valentina Sturli Università degli Studi di Padova

Abstract

Il saggio di Pierluigi Pellini La guerra al buio. Céline e la tradizione del roman- zo bellico (2021), apparso di recente nella collana Elements di Quodlibet, riflet- te sulla rappresentazione della guerra in Céline, con particolare riferimento alla prima parte del Voyage au bout de la nuit e a Casse-pipe, frammento di quello che avrebbe dovuto essere un romanzo mai portato a compimento: il primo testo narra l’esperienza dei primi mesi di guerra mondiale di Bardamu, che si è ingaggiato volontario come corazziere a cavallo; il secondo la notte in cui una recluta arriva a Rambouillet, dove si svolgerà il suo addestramento militare.

Published

2021-12-27 — Updated on 2022-01-11

Versions

How to Cite

Sturli, V. (2022). Pierluigi Pellini, "La guerra al buio. Céline e la tradizione del romanzo bellico" . Status Quaestionis, (21). Retrieved from https://rosa.uniroma1.it/rosa03/status_quaestionis/article/view/17691 (Original work published December 27, 2021)